Site Loader

L’ultimo articolo descriveva cosa vedere in Puglia fino alla provincia di Bari, oggi andremo a descrivere alcune mete meravigliose dalla provincia di Brindisi in poi, forse le più conosciute per il turismo estivo.

Brindisi e provincia

Cosa vedere in Puglia? Ostuni

Partiamo al meglio parlando della stupenda cittadina di Ostuni, la città bianca, così chiamata per le sue vecchie abitazioni, simili a dei trulli. Ostuni è spesso presa di mira dai motociclisti proprio per i percorsi panoramici percorribili. Ricche di curve, le strade permettono di divertirsi in mezzo a tanta bellezza e natura. Per chi desidera approfondire la conoscenza della città è possibile visitare il Museo Civico e il Parco Archeologico ,aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19 per un costo di 5 euro. Ostuni riserva inoltre ben 17 chilometri di litorale, con spiagge sabbiose e costa rocciosa. Tra gli sbocchi al mare migliori vi consigliamo Rosa Marina e Costa Merlata, in cui potrete trovare piccole calette sabbiose poco battute.

Oltre a ottime scorpacciate di pesce vi consigliamo di non lasciare la città senza aver assaggiato le tipiche orecchiette (le “stacchiode”). Il 15 agosto è inoltre possibile partecipare alla Sagra dei Vecchi Tempi, che come suggerito dal nome, mette in atto un vero e proprio ritorno alle origini della Regione. I turisti possono quindi provare ricette tipiche, osservare mestieri antichi e far parte di eventi tradizionali.

Booking.com

Passiamo ora a Brindisi, città portuale e importante centro termale. Il centro e le zone limitrofe della città sono ricche di monumenti che vale la pena visitare, tra questi ricordiamo il Castello Rosso, il Castello Svevo, la Chiesa di S. Giovanni al Sepolcro. Chi è incuriosito dalla storia può invece visitare il sito archeologico di Egnazia.

Cosa vedere in Puglia? Torre Guaceto

Le spiagge, in parte sabbiose e in parte rocciose, non hanno niente da invidiare ad altre mete. Le acque sono cristalline e i servizi offerti davvero ottimi. Tra le più belle spunta Torre Guaceto, oasi del WWF, e Torre di Santa Sabina, poco lontana dal centro. Una spiaggia in gran parte libera è invece quella di Torre Egnazia.

Per quanto riguarda la gastronomia, come in altre zone della Regione, non si può non assaggiare i loro tipici formaggi (ricotta, pecorino, cacioricotta), il pesce fresco (in particolare ricci e ostriche) e i vini DOC. Se potete portatevi a casa anche una buona bottiglia d’olio.

Dove alloggiare? per chi vuole spendere poco esistono numerosi B&B rispondenti a tutte le esigenze, tra questi vi è ad esempio il B&B Porta del Salento.

Essendo tuttavia anche meta ambita per le vacanze estive, il territorio offre numerosi appartamenti che vi permetteranno di passare le ferie in tranquillità e senza spendere eccessivamente.

Booking.com

Lecce e le Maldive d’Italia

Cosa vedere in Puglia? Lecce

La città di Lecce è caratterizzata da edifici e strutture in stile Barocco, è molto piccola ma altrettanto graziosa. Visitarla è infatti molto semplice e veloce, e noi vi consigliamo di iniziare proprio dalla Piazza del Duomo, per poi continuare in Piazza sant’Oronzo, sede di tanti eventi estivi. Anche questa città racchiude nei suoi confini un castello, il Castello di Carlo V, con un architettura raffinata e curata in ogni dettaglio. Non dimentichiamo che la città di Lecce è infatti soprannominata la Firenze del Sud.

L’entroterra è invece caratterizzato da siti naturalistici in cui fare delle gite in giornata.

E le spiagge? ce ne sono tante e sono tra le più famose della Regione. La più rinomata è forse quella delle Maldive, situata nella marina di Salve e così nominata per le sue acque cristalline e la sabbia bianca. Attenzione però perché proprio a causa della sua bellezza rischiate di non trovare un posto libero. Questa zona è infatti presa d’assalto nei periodi estivi.

Cosa vedere in Puglia? Punta Prosciutto

Proseguiamo con Punta Prosciutto, nel Comune di Porto Cesareo. Gran parte della spiaggia è libera ma per chi desidera tutte le comodità sono comunque disponibili numerosi stabilimenti balneari.

All’interno di un Parco naturale regionale si trova Punta Pizzo, costa rocciosa perfetta per fare snorkeling.

Per quanto riguarda i piatti tipici, anche questa zona della Puglia riserva particolari sorprese: la Puccia, ovvero un panino fatto con l’impasto della pizza al forno, da farcire a piacere; il Pasticciotto, un dolce fatto di pasta frolla solitamente con crema e amarena ma presente anche in altre versioni; i Ciceri e Tria, ovvero pasta e ceci.

Per leggere altro di questa magnifica Regione CLICCA QUI

girogiromondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *